Blog
Cosa Sono I Brividi Da Cannabis?
4 min

Cosa Sono I Brividi Da Cannabis?

4 min

Seppur innocui, i brividi da cannabis rappresentano un fastidioso effetto collaterale legato all'assunzione di ganja e possono destare preoccupazione. Ma questo problema può essere risolto o evitato adottando semplici strategie. Dipende tutto dall'eccesso di THC o esistono altri fattori? Scoprite tutto sui brividi da cannabis e come placarli.

Vi è mai capitato di fumare della cannabis in compagnia di amici e percepire dei tremori alle braccia o alle gambe? Se la riposta è sì, non siete gli unici: i brividi da cannabis sono un fenomeno ben noto e totalmente innocuo. Ma perché si verificano?

Uno dei possibili motivi è sicuramente l'assunzione di grandi quantità di ganja, ma diversi altri fattori contribuiscono allo sviluppo di questo fenomeno. Nel presente articolo scopriremo tutte le informazioni utili al riguardo, incluse le azioni da intraprendere qualora emergano brividi incontrollati mentre state fumando o vaporizzando.

Perché si manifestano i brividi da cannabis?

Perché Si Manifestano I Brividi Da Cannabis?

Abbiamo accennato al fatto che un eccesso di THC nell'organismo possa favorire lo sviluppo di brividi e tremori. Tuttavia, altri fattori come temperatura, nervosismo e basso livello di zuccheri nel sangue potrebbero scatenare, o peggiorare, tale reazione. Analizziamo l'argomento più approfonditamente ed esaminiamo tutti gli elementi che potrebbero favorire la comparsa di brividi mentre si fuma cannabis.

Eccesso di THC

Dopo aver consumato una varietà ad elevato contenuto di THC, è molto probabile che emergano brividi da cannabis. Ciò può verificarsi nei principianti, ma anche nei fumatori più esperti. Se è la prima volta che assaggiate una varietà, gli effetti possono essere più intensi di quanto abbiate immaginato. Il risultato è una leggera overdose da THC. Tuttavia, il termine “overdose” serve soltanto a spiegare il fenomeno, che di per sé non è pericoloso e tantomeno letale. Ad ogni modo, i brividi possono rivelarsi fastidiosi e suscitare ansia.

Dal momento che l'eccesso di THC è una delle principali cause dei brividi da cannabis, è fondamentale essere consapevoli dei propri limiti prima di consumare ganja.

Articolo correlato

È Possibile Avere Un’Overdose Di Erba?

Nervosismo o ansia

Nervosismo O Ansia

Il rapporto tra cannabis ed ansia è molto complesso e costellato di informazioni errate. Tuttavia, in determinate circostanze, la cannabis è potenzialmente in grado di amplificare l'ansia. Questa reazione può manifestarsi a livello fisico: i brividi da cannabis potrebbero quindi essere un sintomi dell'ansia.

L'ansia, ed i relativi tremori, potrebbero anche essere legati a specifiche condizioni ambientali. Ad esempio, fumare con degli sconosciuti o in un ambiente poco accogliente può incrementare la tensione. Non c'è da meravigliarsi che l'elemento precedente (ovvero l'eccesso di THC) possa contribuire ad amplificare tali sensazioni. Pertanto, se non vi sentite a vostro agio, scegliete una varietà dagli effetti leggeri o astenetevi completamente dal fumare.

Bassa temperatura

Anche se può sembrare ovvio, le temperature rigide possono scatenare i brividi o contribuire al loro sviluppo. La semplice esposizione ad un ambiente freddo può causare un abbassamento della temperatura corporea. Tuttavia, anche la cannabis può svolgere un ruolo importante: seppur rara, la “ipotermia indotta dal THC” è un effetto collaterale reale legato all'assunzione di cannabis.

In generale, il consumo di cannabis abbassa leggermente e temporaneamente la temperatura corporea, rendendo l'organismo maggiormente suscettibile al clima circostante. Quindi, copritevi adeguatamente prima di uscire a fumare all'aperto!

Stimolanti

Stimolanti

L'assunzione combinata di cannabis ed altre sostanze stimolanti, come caffè, bevande energetiche o tabacco, può sicuramente favorire lo sviluppo dei brividi da cannabis. Assunti singolarmente (o congiuntamente), questi stimolanti possono provocare un aumento dei livelli di dopamina. Tale reazione può causare a sua volta tremori e spasmi, quindi è preferibile evitare di usare qualsiasi stimolante mentre si consuma cannabis.

Ipoglicemia

Un basso livello di zuccheri nel sangue può provocare tremori quando si fuma cannabis. La diminuzione del glucosio nel sangue può scatenare una serie di sintomi, tra cui capogiri e svenimenti, tremori e brividi. Si ritiene che la cannabis possa influenzare tale fenomeno, poiché il sistema endocannabinoide dell'organismo contribuirebbe a bilanciare i livelli di glucosio attraverso recettori situati nelle aree del corpo responsabili di questa regolazione.

Pertanto, è possibile che il consumo di cannabis provochi un leggero calo della glicemia ed i conseguenti tremori. Se vi sentite deboli o percepite dei brividi mentre fumate (così come in qualsiasi altro momento della giornata), ingerite uno snack o una bevanda zuccherata, purché siano privi di caffeina!

Quanto durano i brividi da cannabis?

I brividi da cannabis possono generare una sensazione spiacevole e fastidiosa, ma, per fortuna, non durano a lungo! Di solito, i tremori persistono al massimo per 30 minuti, se l'erba viene fumata o vaporizzata. Tuttavia, gli edibili producono effetti più intensi e duraturi. Quindi, se il THC viene ingerito, gli eventuali brividi possono protrarsi anche per diverse ore.

Cosa fare quando emergono i brividi da cannabis?

Cosa Fare Quando Emergono I Brividi Da Cannabis?

Come intervenire in caso di brividi durante una sessione con la cannabis? Questa sensazione tende a svanire gradualmente in modo naturale, ma, nel frattempo, può diventare fastidiosa e suscitare preoccupazione. È quindi confortante sapere che esistono molti modi per attenuare i brividi da cannabis. Di seguito indichiamo i rimedi migliori.

Cambiare ambiente

Anche se può sembrare un'idea banale, spostarsi in un altro ambiente è spesso utile per migliorare il tono dell'umore e ridurre i brividi da cannabis. Come sappiamo, l'ambiente circostante incide notevolmente sullo stato emotivo e muovendovi in un'altra zona noterete sicuramente degli effetti positivi.

Tale azione può rivelarsi ancora più efficace quando fumate in compagnia di estranei. Se invece sentite semplicemente freddo, potete spostarvi in un'altra stanza, avvolgendovi in una soffice coperta per placare i brividi.

Allo stesso modo, fare una passeggiata e respirare aria fresca è una soluzione eccellente per schiarire la mente e calmare mente e corpo.

Articolo correlato

Cosa Fare Quando Sei Troppo Sballato Di Cannabis

Restare al caldo

Restare Al Caldo

Come accennato in precedenza, la bassa temperatura può influire sulla gravità dei brividi da cannabis. Per questo è importante restare al caldo quando si consuma ganja. Anche nei mesi estivi, quando si fumano spinelli all'aperto con gli amici, la temperatura può scendere rapidamente dopo il tramonto. Non c'è nulla di cui vergognarsi nell'indossare un maglione per ripararsi dal freddo.

Lo stesso discorso vale per gli spazi al chiuso. Per assaporare la cannabis in tutta comodità e ridurre l'intensità dei brividi, è importante mantenere una temperatura adeguata e tenere una coperta a portata di mano.

Idratarsi

L'assunzione di acqua durante una sessione con la cannabis garantisce il giusto livello di idratazione ed aiuta a prevenire l'insorgenza dei brividi. Tenete sempre una bottiglia d'acqua a portata di mano mentre fumate le vostre cime preferite.

Tenersi alla larga dalle sostanze stimolanti

Se siete particolarmente sensibili alle sostanze stimolanti, vi consigliamo di evitare di consumarle mentre fumate cannabis. Dal momento che sarete già sotto l'influsso della ganja, il caffè o la bevanda energetica contribuiranno ad innalzare ulteriormente i livelli di dopamina, già elevati, nel vostro organismo.

Potete comunque bere una tazza di caffè mentre fumate uno spinello, ma cercate di non esagerare, soprattutto se iniziano a comparire i brividi. Meglio ancora, resistete alla tentazione e rinunciate alla caffeina.

Provare il CBD

Provare Il CBD

Il THC è il principale responsabile dei brividi da cannabis. Pertanto, per evitare questo problema, potete scegliere una varietà ricca di CBD. A quanto pare, il CBD possiede proprietà lenitive e non produrrà effetti psicoattivi.

Potete scegliere fin da subito una genetica con rapporto CBD:THC di 1:1, in modo da ottenere comunque lo sballo desiderato, ma restando con i piedi per terra grazie alla presenza del CBD. Qualora emergano i brividi, potete anche utilizzare oli, capsule o caramelle al CBD per un effetto analogo. A voi la scelta.

CBDshop

Scopri tutti i prodotti CBD di alta qualità, inclusi oli, capsule, topici ed altri, nel CBDshop di Zamnesia.

View category

Dite addio ai brividi da cannabis

Giunti a questo punto, sapete che i brividi da cannabis possono essere provocati da diversi fattori, quando si fuma, vaporizza o ingerisce la ganja. Tale fenomeno è totalmente innocuo e si risolve spontaneamente nel giro di poco tempo.

Adottando i nostri semplici consigli per attenuare i tremori, tornerete in piena forma in men che non si dica. Evitate i fattori che possono scatenare i brividi e, se occorre, agite di conseguenza. Se i brividi emergono ogni volta che fumate, soprattutto se accompagnati da pensieri negativi, forse dovreste riconsiderare il vostro approccio nei confronti del fumo. Questi imprevisti possono manifestarsi tra i fumatori regolari, ma di solito sono transitori. Godetevi le vostre cime ed immergetevi nello sballo con i vostri amici più fidati in un ambiente confortevole.

Adam Parsons
Adam Parsons
Il giornalista professionista del settore cannabico, copywriter ed autore Adam Parsons è un membro di lunga data dello staff di Zamnesia. Incaricato di coprire una vasta gamma di argomenti, dal CBD agli psichedelici e molto altro ancora, Adam crea post per blog, guide ed esplora una gamma di prodotti in continua crescita.
Effetti Notizie
Cerca nelle categorie
o
Cerca