Blog
Come Sbarazzarsi Dei Parassiti Sulle Piante Di Peperoncino
7 min

Come Sbarazzarsi Dei Parassiti Sulle Piante Di Peperoncino

7 min

La parola “parassiti” può far paura anche ai più esperti coltivatori, ma non dev'essere per forza la catastrofe che alcuni immaginano. Qui condividiamo i nostri segreti su come affrontare e prevenire le infestazioni da parassiti. Siamo fiduciosi di poterti aiutare a raggiungere la perfezione nella coltivazione del peperoncino in pochissimo tempo.

Tutti noi vogliamo il meglio per le nostre piante di peperoncino. Cerchiamo di dare loro le migliori condizioni possibili, in modo che possano crescere al meglio ed offrirci un ricco raccolto di peperoncini da gustare per molto tempo. Tuttavia, nonostante i nostri sforzi, durante il ciclo di crescita può insorgere un problema comune che può devastare le nostre piante. Stiamo ovviamente parlando della presenza di parassiti. Qui ti diamo informazioni dettagliate su tutto ciò che devi sapere sulla lotta e prevenzione dei parassiti del peperoncino. Capirai così che non hanno un impatto irrimediabile e non impediranno alla tua pianta di darti i suoi frutti.

Parassiti del peperoncino

Quindi, a quali parassiti comuni dovresti prestare attenzione e quali sono i segni rivelatori di una potenziale infestazione in corso? Il tempismo è tutto quando si devono sradicare i parassiti. Riconoscere i segnali in anticipo ti consentirà di agire rapidamente ed impedirà che un attacco di parassiti si trasformi in una vera e propria infestazione. Diamo un’occhiata ad alcuni dei principali parassiti da giardino a cui dovresti stare attento.

Articolo correlato

I Parassiti E Le Malattie Più Comuni Del Peperoncino

Afidi

Afidi

Sebbene esistano in tutte le forme, dimensioni e colori, questi minuscoli insetti sono solitamente identificabili dai loro corpi a forma di pera e dalle lunghe antenne. Alcuni tipi di parassiti si muovono tutto intorno alle piante, ma agli afidi piace nascondersi e restare in agguato in alcuni punti particolari, come la parte inferiore delle foglie, arrecando gravi danni alla tua preziosa pianta. Ecco i segnali chiave a cui prestare attenzione.

Raggruppamenti sotto le foglie

Ricordati di controllare sotto le foglie per essere certo che non siano presenti raggruppamenti di afidi.

Macchie scure sulle foglie

Poiché gli afidi si nutrono della linfa della pianta, tieni d’occhio le macchie scure sulle nervature delle foglie. Queste sono un chiaro indizio di un’infestazione da afidi.

Nuove foglie danneggiate

Infine, gli afidi tendono a gravitare verso le foglie più giovani della pianta. Quindi, ricordati di controllare anche quelle più piccole!

Dorifora della patata

Dorifora Della Patata

Potrebbero sembrare anche carine perché ricordano le coccinelle, ma non lasciarti ingannare neppure per un secondo dalla dorifora, o scarabeo della patata: è lì per fare danni! Sebbene siano principalmente attratte dalle piante della patata (da cui il nome), amano anche le piante di pomodoro e peperone. Sono caratterizzate dal corpo tondo giallo/arancione a strisce nere e con ali. Si nutrono delle foglie della pianta e depongono lì le loro uova, permettendo anche alle future larve di distruggere la tua pianta.

Foglie danneggiate

Tieni d’occhio eventuali buchi nelle foglie. I danni alle foglie possono avere un grave impatto sulla salute della tua pianta, così come sui frutti.

Raggruppamenti sotto le foglie

Proprio come gli afidi, gli scarabei delle patate amano nascondersi sul lato inferiore delle foglie. Ma un grande vantaggio è che la loro tipica colorazione brillante diventa la loro rovina perché li rende facili da individuare ed eliminare.

Vermi del peperone

Vermi Del Peperone

Questi brutti ed inquietanti esseri striscianti derivano dalle mosche che atterrano direttamente sui tuoi peperoncini coltivati con amore e depongono le loro uova nel frutto. Come probabilmente puoi intuire, le larve che ne derivano mangeranno il peperoncino, causando danni irrevocabili e facendo marcire l’interno del frutto, reso ormai non commestibile.

Pelle del peperoncino rovinata

Come puoi immaginare, le uova sono minuscole, ma ci sono alcuni segni rivelatori che possono insospettirti. Controlla se sulla superficie del peperoncino si trovino delle piccole fossette in cui sia stata penetrata la pelle esterna del frutto. Potrebbero essere necessari occhio attento ed attenzione ai dettagli, ma prevenire un focolaio di vermi del peperone è della massima importanza.

Mosche bianche

Mosche Bianche

Le mosche bianche sono parenti stretti degli afidi ed infatti i due parassiti si somigliano. Questi sono bianchi, come puoi immaginare, ma è difficile immaginare quanto possano danneggiare le piante di peperoncino. Per fortunata sono attivi principalmente durante il giorno. Questo è un grande vantaggio per identificare di una potenziale infestazione.

Raggruppamenti sotto le foglie

Proprio come gli afidi, anche le mosche bianche scelgono di radunarsi sotto le foglie, quindi non è raro vederne un gruppo proprio lì. A loro piace anche deporre le uova in quella zona, quindi assicurati di eliminarle rapidamente.

Nuove foglie danneggiate

Le mosche bianche hanno un gusto particolare per le foglie giovani della pianta di peperoncino, quindi controlla prima di tutto le zone di nuova crescita.

Ragnetti rossi

Ragnetti Rossi

Questi aracnidi simili ad insetti sono probabilmente i più difficili da scoprire sulle tue piante di peperoncino. Alcuni appaiono piccoli come un granello di sabbia e possono essere scambiati per granelli di polvere o sporco se non si osservano attentamente. Ma naturalmente, il fatto che siano piccoli non significa che non possano fare seri danni quando invadono la tua pianta ed i suoi frutti.

Foglie danneggiate e morenti

Gli acari si nutrono sulla superficie delle foglie, lasciandole deformate ed in una condizione di malnutrizione che porta ad avere foglie arricciate e secche, che successivamente moriranno e cadranno dalla pianta.

Peperoncini danneggiati

Gli acari non si accontentano solo di distruggere le foglie, ma si divertono a banchettare anche con la polpa dei peperoncini. Come fanno alle foglie, lasciano il peperoncino in uno stato di malnutrizione e cattiva salute, con la pelle appassita e scolorita.

Come sbarazzarsi dei parassiti sulle piante di peperoncino

Ti abbiamo informato sul tipo di parassiti che potresti incontrare, ma ora come puoi eliminarli se si presentano sulle tue piante? Fortunatamente, ci sono molti modi per affrontare i parassiti amanti del peperoncino. Come accennato, si tratta di agire in modo immediato e deciso, in modo da prevenire eventuali danni permanenti alle piante. Vediamo quindi cosa puoi fare per prevenire il disastro.

Pesticidi naturali

Pesticidi Naturali

Molti si rivolgono ai pesticidi naturali per contrastare eventuali parassiti che cercano di danneggiare le loro piante di peperoncino. I rimedi vegetali completamente naturali sono spesso preferiti, poiché evitano di applicare prodotti sintetici che possono danneggiare ulteriormente la pianta.

Un esempio di pesticida naturale è il collaudato spray all’olio di neem, una soluzione a base di olio estratto dall’albero di neem mescolato con un po’ di detersivo per piatti ed acqua tiepida. Il risultato è semplicemente devastante per praticamente tutti i parassiti e gli insetti dannosi, che vengono uccisi ovunque si trovino sulla pianta.

Per scoraggiare e respingere le infestazioni di parassiti sulle piante di peperoncino, alcuni coltivatori usano spray all’aglio fatto in casa. Esistono molti altri tipi di pesticidi naturali che puoi provare a realizzare a casa.

Articolo correlato

Come Preparare Pesticidi Naturali Per Le Piante Di Peperoncino

Rimuovere manualmente i parassiti

Rimuovere Manualmente I Parassiti

Anche se è un lavoro un po’ più manuale (letteralmente), è del tutto possibile rimuovere manualmente i parassiti dalle piante. Naturalmente, questa è una scelta adatta solo per le infestazioni minori e può essere vista più come una misura preventiva. Sebbene sia un metodo più laborioso e dispendioso in termini di tempo, è il meno dannoso per la tua pianta (purché vengano usati gli strumenti giusti ed un po’ di attenzione). Per rimuovere i parassiti a mano, usa uno o più dei seguenti metodi.

Pinzette

Puoi anche utilizzare una pinzetta per rimuovere dalla pianta i piccoli parassiti che risultano più difficili da prendere.

Guanti di gomma

Non devi sporcarti le mani, né contaminare ulteriormente la tua pianta, quindi ricordati di indossare i guanti prima di togliere i parassiti dalle foglie.

Manichetta da giardino

Se l’infestazione è leggera, spruzza semplicemente acqua su quei fastidiosi parassiti. Lavarli via dalla pianta potrebbe essere sufficiente per tenerli lontani. Inoltre, allo stesso tempo darai da bere alle tue piante. Un doppio vantaggio.

Acqua saponata

Acqua Saponata

Come accennato in precedenza, i parassiti odiano gli intrugli che contengono acqua saponata. Se non vuoi aggiungere un olio come quello di neem o di menta piperita, carica semplicemente un flacone spray con un po’ di acqua tiepida e sapone e vai a spruzzarla sulle foglie e su altre aree della tua pianta colpite dall’infestazione (evitando i frutti). Questa operazione sterminerà eventuali parassiti ed i loro potenziali figli. Usala con parsimonia e precisione ed il tuo problema con i parassiti sarà un ricordo del passato.

Coccinelle

Coccinelle

Questo è un altro difensore completamente naturale. Considera l’introduzione di alcune coccinelle nella tua coltivazione e lascia che questi insetti benefici si occupino dei parassiti al posto tuo. Le coccinelle adorano mangiare afidi ed altri insetti che si trovano sulle piante di peperoncino. Quindi, considerale come guardiane delle tue piante o come assassine di parassiti, a seconda di quello che ti si addice meglio.

Puoi cercare di raccogliere coccinelle durante i mesi estivi e poi introdurle nella tua coltivazione. Oppure, per un approccio più semplice e meno dispendioso in termini di tempo, puoi recarti in un negozio di giardinaggio, acquistare un pacchetto di coccinelle vive e lasciare che si sistemino nel tuo giardino. Tieni un paio di piccoli piatti d’acqua intorno alla tua pianta e spruzza anche le foglie. Le coccinelle avranno così a disposizione tutto ciò di cui hanno bisogno.

E non preoccuparti per la sicurezza delle foglie e dei peperoncini: le coccinelle non inizieranno a mangiarli quando avranno esaurito i parassiti, ma continueranno a proteggere i tuoi frutti per un po’ di tempo.

Farina fossile

Farina Fossile

Questa roccia sedimentaria completamente naturale è perfetta per combattere i parassiti. La roccia viene sbriciolata in una polvere fine e farinosa e spolverata sulle foglie. L’impatto di questa farina sui parassiti è enorme, poiché li farà completamente disidratare e poi morire.

Quando si applica la farina fossile sulle piante, si consiglia di utilizzare guanti ed occhiali protettivi, poiché può causare irritazione a contatto con ferite aperte o con gli occhi. Ma dove trovi la farina fossile? È molto facile: con una rapida ricerca online od una visita ad un negozio di giardinaggio ne avrai un sacco pronta per l’uso.

Come prevenire i parassiti sulle piante di peperoncino

Come Prevenire I Parassiti Sulle Piante Di Peperoncino

I metodi per sbarazzarsi dei parassiti descritti qui sopra dovrebbero funzionare se trovi un’infestazione, ma la prevenzione è sempre la soluzione migliore. Ecco alcuni metodi che puoi utilizzare per impedire che si verifichino attacchi di parassiti.

Manutenzione e pulizia

Oltre ad essere probabilmente il fattore più cruciale nella prevenzione, una pianta ben tenuta è anche una pianta sana. Ora, non dobbiamo esagerare con i fertilizzanti o con l’irrigazione, ma rispettare un rigoroso programma di mantenimento per le tue piante di peperoncino è fondamentale per la loro salute.

Assicurati di rimuovere tutte le eventuali foglie malate o morte in modo da eliminare un potenziale terreno fertile per i parassiti. Mantieni il terreno umido ma non inzuppato (per evitare vari tipi di problemi) ed avrai piante sempre rigogliose.

Osservazione quotidiana

Da compiere insieme alla manutenzione ed alle pulizie, anche l’osservazione quotidiana è fondamentale. Svolgere attività come il controllo della qualità delle foglie e dei frutti durante l’intero ciclo di crescita delle piante ti consente di scoprire ed affrontare eventuali parassiti in modo semplice ed immediato.

Alcuni coltivatori più accaniti scattano ogni giorno foto delle loro piante per confrontare il loro aspetto con quello dei giorni precedenti. Tutto sommato, non è una cattiva idea se stai cercando di avere il controllo completo sulle tue piante di peperoncini.

Piante consociative

Insieme all’olio di neem e ad altri deterrenti naturali, molti coltivatori introducono piante consociative nella loro coltivazione domestica. Potresti forse pensare che una pianta consociativa possa attirare i parassiti verso le tue piante di peperoncino od abbia un impatto negativo sui loro frutti, ma non è così. Posizionando piante come erba cipollina, menta od aglio accanto ai tuoi peperoncini, i parassiti saranno scoraggiati dall’esplorare le tue piante. Fidati di noi: funziona incredibilmente bene.

Fai diventare i parassiti del peperoncino un ricordo del passato

Fai Diventare I Parassiti Del Peperoncino Un Ricordo Del Passato

Come puoi vedere, ci sono molti modi diversi per prevenire ed affrontare i parassiti delle piante di peperoncino. Quindi, se noti qualche afide in giro, niente panico! Segui le nostre indicazioni e le tue piante torneranno in breve tempo libere da parassiti. Affrontare le infestazioni e le infezioni fa parte della coltivazione del peperoncino e probabilmente ti capiterà di avere un paio di questi problemi nel corso del tempo.

È essenziale concentrarsi sugli aspetti positivi e cercare di fare sempre del proprio meglio. Quando avrai affrontato e risolto qualsiasi problema, avrai anche acquisito preziose conoscenze che ti aiuteranno nel tuo prossimo progetto di coltivazione, in quello successivo, e così via.

Adam Parsons
Adam Parsons
Il giornalista professionista del settore cannabico, copywriter ed autore Adam Parsons è un membro di lunga data dello staff di Zamnesia. Incaricato di coprire una vasta gamma di argomenti, dal CBD agli psichedelici e molto altro ancora, Adam crea post per blog, guide ed esplora una gamma di prodotti in continua crescita.
Coltivazione Peppershop
Cerca nelle categorie
o
Cerca